FORUM DEGLI
OLIANDOLI
APRI NUOVO
ARGOMENTO
LEGGI IL
REGOLAMENTO
INDIETRO
HOME

Mauro Gaudino (RM)
(Admin)
postato il 18/6/2017
ore: 12.8.14

Olio di oliva biologico, sempre e comunque migliore del convenzionale?
di Mauro Gaudino (totale dei post ricevuti 2)

In verità no! E non c'era di certo bisogno che la rivista francese "Que Choisir" pubblicasse l'articolo che è uscito sul numero di giugno, in cui emerge questa triste verità.
Il fatto è che il biologico prevede l'utilizzo di pesticidi ritenuti "naturali" che spesso sono meno efficaci di quelli di sintesi, cioè prodotti artificialmente dall'uomo (che per sintetizzarli utilizza quasi sempre lo stesso principio attivo del naturale, ma molto più potenziato). Il risultato? E' quello di avere una resa media per ettaro di coltivazione biologica del 25% in meno, rispetto a quella di tipo convenzionale. Ma non solo... Nel caso dell'olio di oliva, oltre la resa per ettaro, viene ridotta anche la qualità. Per esempio nel caso di un aumento dell'attività della mosca olearia, non sempre sensibile ai trattamenti fitosanitari biologici. E la qualità può decadere anche per altri motivi non fitosanitari, ma per le caratteristiche intrinseche degli oli di oliva provenienti in zone particolarmente vocate per il biologico, come per esempio la Tunisia. In questo Paese del mediteranneo, dove ultimamente si era molto discusso per l'introduzione di grosse quantità di olio nei mercati europei decise dalla politica dell'UE, per fattori pedoclimatici l'olio d'oliva ivi prodotto è ricco di acidi grassi polinsaturi, che comportano la diminuzione dell'olio di oliva alla resistenza al rancidimento, riducendone di molto le caratteristiche organolettiche e salutari del prodotto.
La soluzione? Molto probabilmente sta nell'utilizzare i metodi della lotta integrata. Una sorta di agricoltura ibrida, in cui più tecniche di difesa fitosanitaria si fondono insieme per dare un prodotto con risultati soddisfacenti, derivati dal compromesso qualità/produzione che dobbiamo comunque imparare ad accettare.
Tornando all'articolo della rivista "Que Choisir", il confronto di 15 oli biologici (tra cui anche alcuni italiani o commercializzati in Italia), ha verificato che ben 6 "extravergini" erano addirittura declassabili in semplici oli di oliva!

RISPONDI O COMMENTA
 Scrivi ed invia il post 

Stefano (FI)
(produttore)
postato il 18/6/2017
ore: 15.44.57

(Olio di oliva biologico, sempre e comunque meglio del convenzionale? - post n 1)

Personalmente ritengo la produzione biologica sia la trainante del settore. Produco olio biologico da sempre, ma mai come quest´anno ho ottenuto risultati così incoraggianti, sia dal punto di vista del contenimento dei costi di produzione, sia in termini di guadagno.

RISPONDI O COMMENTA
Nella risposta vuoi citare questo post? 

Alessandro (VI)
(produttore)
postato il 19/6/2017
ore: 1.33.14

(Olio di oliva biologico, sempre e comunque meglio del convenzionale? - post n 2)

Se la mia regione incentiva la lotta integrata, ci sarà un perché!

RISPONDI O COMMENTA
Nella risposta vuoi citare questo post? 

 Privacy | 2014 by Mauro Gaudino tutti i diritti riservati |